Google+
La tua pubblicità in questo spazio.
News Update : Spell Of Dark!


SILE JAZZ 2013 - IL SILE è UN SASSOFONO (AD ACQUA) - II EDIZIONE giugno/luglio 2013

Penulis : Alessandra Trevisan on giovedì 30 maggio 2013 | 09:09

giovedì 30 maggio 2013


“SILE JAZZ” II edizione IL SILE è un SASSOFONO (ad acqua)
“Sile Jazz” è una rassegna di concerti che ha luogo in alcuni centri storici di paesi sorti lungo il corso del fiume Sile, e che intende coniugare l’esplorazione del territorio della Marca e della musica jazz, mettendo in sinergia ambiente e cultura contemporanea.
La seconda edizione di “Sile Jazz” si terrà dal 7 giugno al 26 luglio con direzione artistica del musicista trevigiano Alessandro Fedrigo, con il patrocinio e il contributo di Provincia di Treviso e Comuni di Casale sul Sile, Casier, Morgano, Quinto di Treviso, Silea, Treviso, Vedelago; l’organizzazione è a cura di nusica.org, etichetta musicale indipendente nata a Treviso, Scuola di musica “Thelonious Monk” di Mira (VE) studio_15 design di Preganziol (TV).
La rassegna rientra nel programma del circuito Festival plurale della Provincia di Treviso, RetEventi Cultura, ed è quest’anno dedicata al sassofono, strumento che incarna meglio di ogni altro il suono del jazz. Lo stesso fiume Sile ricorda proprio la forma di questo strumento, che dunque diventa per l’occasione un grande “sassofono ad acqua”, metafora e titolo di quest’edizione; lungo il suo percorso le storie, le tradizioni, le idee si trasformeranno in figura e suono, e si lasceranno vivere e ascoltare nelle sere d’estate.
Il programma coinvolge sette comuni appunto, in cui si terranno otto appuntamenti gratuiti con il jazz, “primo attore” del e nel territorio. I musicisti ospiti provengono per lo più dal Triveneto, e in questo territorio continuano ad operare sia sul piano didattico sia su quello artistico ed espressivo. Otto concerti per un viaggio che porterà trevigiani e non, ogni venerdì e per due mesi, a scoprire nuovi modi di declinare la musica improvvisata. Ciascun live avrà infatti proprie peculiarità, così come sono diversi anche i sette spazi attraversati dal Sile.
Sile Jazz – IL SILE è un SASSOFONO (ad acqua) – II edizione
Rassegna di Musica Jazz nei mesi di Giugno e Luglio 2013
Con il patrocinio e il contributo di: Provincia di Treviso, RetEventi Cultura, Comuni di Casale sul Sile, Casier, Morgano, Quinto di Treviso, Silea, Treviso, Vedelago
Organizzata da: nusica.org, Scuola di Musica Thelonious Monk e studio_15 design
Direzione artistica di Alessandro Fedrigo
Enti e sponsor: Regione Veneto, Parco del Sile, Home Design, studio_15design, Avis Casale sul Sile, ProTherapy, Grafiche Nardin, Mizar, Castello Carboncine, Pànchic, Sparkasse Cassa di Risparmio.
Con il concorso di: Perlage, tèrmen, Vettoretti Ceramiche.
*
Il numero sette pare proprio essere quello “fortunato” per la seconda edizione della rassegna: “Sile Jazz” prenderà inizio infatti il 7 giugno alle 19.30. Sarà una location d'eccezione ad ospitare la prima data: il suggestivo spazio HOME design nel cuore di Treviso darà infatti il via agli appuntamenti estivi con la musica dal vivo. HOME design (www.home-design.it/), presente da oltre dieci anni nel mondo del design, della progettazione e della consulenza personalizzata, apre le porte alla musica di qualità e alla valorizzazione del territorio. Enrica e Francesco, al civico 19 di via Cornarotta, venerdì 7 giugno dalle 19.30 in poi, vi aspettano per una serata all'insegna del jazz d'autore e del design. Ospite, il quartetto MR. KAPLAN, che si muove tra standard e brani originali non solo jazz, in cui la voce peculiare della vicentina Alice Testa fa da perno ad una solida ed energica sezione ritmica di area padovana formata dal chitarrista Michele Manzo, dal batterista Tommaso Cappellato (di entrambi son frequenti le recenti escursioni newyorkesi) e dal contrabbassista Marco Privato. L’occasione sarà anche il festeggiamento del decennale di attività di studio_15 design, studio di design e progettazione di Preganziol e secondo main sponsor della rassegna.
Si passa al 14 giugno quindi, presso il Porto di Casale sul Sile, spazio in cui sarà ospite il quartetto ORGAN REUNION. L’elegante sassofonista vicentino Ettore Martin guida in questo suo progetto altrettanti talenti poliedrici di varia provenienza, i veneti Dario Volpi alla chitarra e Nicola Dal Bo all’organo e l’udinese Luca Colussi alla batteria, per un concerto che guarda alla sonorità tipica delle organ jazz bands anni ’50 e ’60.
Il 21 giugno invece, presso la Piazza San Pio X a Casier il live di ABC TRIO, formazione omogenea e di codificato interplay, con gli statunitensi - ma da tempo in Italia - Robert Bonisolo al sax tenore e Marc Abrams al contrabbasso, e il batterista padovano Enzo Carpentieri; il trio si muove tra originali e standard equilibrando improvvisazione e attenzione per un suono esclusivamente acustico.
Un altro trio per un nuovo appuntamento di Sile Jazz il 28 giugno, presso l’Azienda Castello Carboncine a Silea. Formazione giovane ma compatta, LIBERO MOTU è un progetto dell’eclettico contrabbassista bresciano Giulio Corini, con Dan Kinzelman al sax tenore (italiano d’adozione, già nei gruppi di Enrico Rava e Giovanni Guidi) e il veronese e fantasioso Nelide Bandello (afferente al collettivo Gallo Rojo) alla batteria.
Protagonista del quinto concerto, il 5 luglio presso Villa Morosini Gatterburg ad Albaredo, Vedelago, sarà PAOLO BIRRO. Pianista raffinatissimo e tra i più importanti in Italia e all’estero, ha da poco pubblicato «Monk’s Favourites» (Almar Records, 2012) dedicato alle musiche interpretate da Thelonious Monk, e si esibirà in un piano-solo ispirato.
Il 12 luglio presso la Chiesetta di S. Antonio a Badoere di Morgano, ospite DANIELE D’AGARO & LUIGI VITALE DUO. Il clarinettista e sassofonista friulano Daniele D’Agaro incontra il già apprezzato vibrafonista veneto Luigi Vitale, in questa sede alla marimba, per un gemellaggio musicale che sconfina nel resto d’Europa tra brani originali e libere improvvisazioni.
Il 19 luglio presso l’Isola della Pescheria a Treviso, sarà protagonista XY QUARTET, formazione improntata sull’indagine oltre- jazzistica, formata dal sassofonista di Casale sul Sile Nicola Fazzini, dal bassista trevigiano Alessandro Fedrigo, dal bassanese Saverio Tasca al vibrafono e ancora da Luca Colussi alla batteria. Il quartetto ha pubblicato nel 2012 l’album «Idea F» (nusica.org).
Chiude "Sile Jazz" il 26 luglio presso Villa Memo Giordani Valeri a Quinto di Treviso, MAURIZIO CAMARDI & EMANUELE GRAFITTI DUO; sarà un altro incontro musicale interregionale tra Padova, la città del sassofonista Maurizio Camardi, e Trieste, casa del giovane e promettente chitarrista Emanuele Grafitti.
Informazioni
http://www.silejazz.com
www.nusica.org
info@nusica.org
Coordinamento, organizzazione e info_ Claudia Da Re 366.5244329
Ufficio stampa e info_ Alessandra Trevisan 340.3829357 *
PROGRAMMA
Venerdì 7 giugno 2013 ore 19.30
PARTY DI INAUGURAZIONE DELLA RASSEGNA Showroom HOME design, via Cornarotta 19, TREVISO. MR. KAPLAN Alice Testa (voce), Michele Manzo (chitarra), Marco Privato (contrabbasso), Tommaso Cappellato (batteria)
Il progetto nasce dal desiderio di aggiungere lo strumento- voce (melodico, come un sax!) ad un repertorio di brani nati strumentali. Da Wayne Shorter a Lionel Loueke, da Bill Evans a Kevin Hays, il gruppo è formato da jazzisti veneti con una ritmica solidissima cui si aggiunge la voce armoniosa di Alice Testa, e frequenta non solo il jazz ma anche temi pop di Stevie Wonder e Bjork nonch inediti con arrangiamenti sempre originali.
*
Venerdì 14 giugno 2013 ore 21.00
Porto di Casale sul Sile (in caso di maltempo Auditorium Comunale). ETTORE MARTIN ORGAN REUNION Ettore Martin (sax tenore), Dario Volpi (chitarra), Nicola Dal Bo (organo), Luca Colussi (batteria)
Il sassofonista vicentino, compositore e arrangiatore Ettore Martin, da anni amalgama tradizione e personale visione musicale. Il suo più recente progetto coinvolge validi musicisti dell'area veneta, e guarda alla sonorità tipica delle organ bands degli anni ’50-’60, muovendosi tra standards e brani di propria composizione e puntando sul particolare sound che sax tenore e chitarra da un lato e organo e batteria dall'altro riescono a dare. Quello di Organ Reunion è uno stile coinvolgente e diretto.
*
Venerdì 21 giugno 2013 ore 21.00
Piazza San Pio X, CASIER (in caso di maltempo Palestra di via Bassi) ABC TRIO Marc Abrams (contrabbasso), Robert Bonisolo (sax tenore), Enzo Carpentieri (batteria)
ABC Trio si presenta con la classica formazione “sax tenore - basso - batteria” creando una musica che attinge dalla tradizione afroamericana espressa con linguaggio contemporaneo. Il repertorio spazia dalle composizioni originali prevalenti, all’interpretazione dei classici del jazz. Tre musicisti, tre autentici virtuosi con alle spalle curricula degni di nota, che amano il rischio dell’improvvisazione e il suono acustico del jazz trio.
*
Venerdì 28 giugno 2013 ore 21.00
Azienda Castello Carboncine, via Pantiera 43, SILEA. GIULIO CORINI LIBERO MOTU Dan Kinzelman (sax tenore) Giulio Corini (contrabbasso) Nelide Bandello (batteria)
Nato nel 2005, Libero Motu è un progetto di ricerca musicale ideato da Giulio Corini, contrabbassista bresciano “dal suono legnoso” e membro del collettivo El Gallo Rojo. Con lui l’apprezzato tenorista statunitense Dan Kinzelman (che in quest’occasione sostituisce Francesco Bigoni) e il creativo batterista veronese Nelide Bandello, per un incontro definito «pacato, da kammerspielt, tra tre individui che mostrano l'un l'altro le proprie tempre, come in uno specchio» (Giovanni Natoli).
*
Venerdì 5 luglio 2013 ore 21.00
Villa Morosini Gatterburg ad ALBAREDO, VEDELAGO. PAOLO BIRRO PIANO SOLO Paolo Birro (pianoforte)
Paolo Birro è uno dei più importanti pianisti jazz italiani, affermato ed eccellente strumentista, con un curriculum d’eccezione. Vicentino, classe 1962, ha collaborato tra gli altri con Lee Konitz, Richard Galliano, Elliott Zigmund e può vantare un numero copioso di registrazioni in organici ampi ma anche come leader sempre raffinato e ispirato. Tra i suoi album più recenti «Monk’s Favourites» (Almar Records, 2012), piano-solo dedicato alle musiche interpretate da Thelonious Monk, e «Sometimes I wonder: the music of Hoagy Carmichael» (Caligola 2013).
*
Venerdì 12 luglio 2013 ore 21.00
Chiesetta di S. Antonio a Badoere, MORGANO. DANIELE D’AGARO & LUIGI VITALE DUO Daniele D’Agaro (sassofoni e clarinetti), Luigi Vitale (marimba)
Questo nuovo duo proporrà un repertorio che spazia dai brani tratti dalle suite di Duke Ellington a composizioni proprie, senza dimenticare le libere improvvisazioni. Daniele D'Agaro, sassofonista e clarinettista, si è formato tra Amsterdam e il Friuli, dove vive dal 1996. Vincitore del "Top Jazz" nel 2007 e 2008, vanta collaborazioni, progetti e una discografia internazionali. Luigi Vitale, giovane vibrafonista, per l’occasione suonerà uno strumento tra i più suggestivi e particolari: la marimba.
*
Venerdì 19 luglio 2013 ore 21.00
Isola della Pescheria, TREVISO (in caso di maltempo Auditorium Stefanini). FAZZINI FEDRIGO XY QUARTET Nicola Fazzini (sax alto), Alessandro Fedrigo (basso acustico), Saverio Tasca (vibrafono), Luca Colussi (batteria)
Un progetto musicale prodotto da nusica.org che ha ottenuto ottime recensioni in Italia e all’estero. Il loro album, «Idea F», sarà presentato in quest’occasione, ma è già stato segnalato nel 2012 dalla rivista JAZZiT come uno dei migliori 100 dischi al mondo. Nato dalla volontà dell’altosassofonista Nicola Fazzini e del bassista Alessandro Fedrigo di sperimentare nuove formule compositive e improvvisative, il quartetto si completa con due musicisti eccellenti: Saverio Tasca al vibrafono e Luca Colussi alla batteria.
*
Venerdì 26 luglio 2013 ore 21.00 Villa Memo Giordani Valeri, Piazza Roma 2, QUINTO DI TREVISO.
MAURIZIO CAMARDI & EMANUELE GRAFITTI DUO Maurizio Camardi (sassofoni, duduk, flauti etnici) Emanuele Grafitti (chitarre)
Un duo con una solida impronta jazzistica ma continuamente disponibile a contaminarsi con timbri, ritmi e melodie presi a prestito dalle "musiche del mondo"; un incontro tra due generazioni di musicisti che dimostra quanto il jazz italiano goda di ottima salute. Un nuovo progetto per il sassofonista e flautista padovano Maurizio Camardi, affiancato da un nuovo talento del jazz nazionale, il chitarrista Emanuele Grafitti.
commenti | | Read More...

VINICIO PERINOTTO Musicista giramondo e fotografo

Penulis : DEFOXRECORDS on venerdì 24 maggio 2013 | 09:40

venerdì 24 maggio 2013


VINICIO PERINOTTO Musicista giramondo e fotografo

Vinicio Perinotto, meglio conosciuto semplicemente come Vinnie è un chitarrista cantante giramondo, con alle spalle una ventennale esperienza di vita on the road. 
La sua passione per la musica ed i viaggi, lo hanno portato nel corso degli anni, ad esibirsi in luoghi bellissimi e moltissime città in più di venti stati diversi, tra cui Barcellona, Nizza, Cannes, Marsiglia, Londra, Perpignan, Denver, Golden, Ft. Collins, Boulder (Colorado), Venice Beach (California), Nevada, Flagstaff e Grand Canyon (Arizona), Albuquerque (New Mexico), Kansas, Venezia, Roma, Firenze, Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, Gallipoli, Budapest, Vienna, Cracovia, Belgio, Lussemburgo, Portogallo, Mali, Losinj, Cres, Valun, Rovinj, Opatija (Croazia), Cancun, Puerto Aventuras (Mexico), Samanà (Rep. Domenicana), Sousse (Tunisia), Isola Margarita (Venezuela), Capo Verde, Egitto, Marocco. 




Vinnie è un artista a 360°, ha la capacità di creare con la propria voce un pathos coinvolgente, con la musica riesce ad abbattere ogni barriera e preconcetto, liberando emozioni, intimità e sentimento.
Egli racconta come un menestrello romantico la sua esperienza di vita nomade, fatta di incontri, avventure e conoscenza dei popoli della terra.

Pubblica nel 2003 il suo primo disco solista “Vinicio” in lingua inglese e successivamente un’altro di cover “Street Jam” nel 2004, poi il terzo e primo album inedito in lingua italiana nel 2010 dal titolo “Neanche un raggio di sole”.

Il quarto album è in fase di registrazione e verrà pubblicato a breve. 
Attualmente è impegnato in molteplici progetti, tutti nell’ambiente musicale anche con la sua Vinnie Perry Band, cui lega il nome all’utilizzo live dei prodotti KLD e Crafter.


Sito ufficiale: www.vinicioperinotto.com
www.facebook.com/vinnie.perry.12


commenti | | Read More...

Lucio Ferrara e Harold Mabern: dai Seminari di Orsara Jazz Workshop alle stelle del Jazz

Penulis : comunicatiseo on giovedì 23 maggio 2013 | 12:19

giovedì 23 maggio 2013

PER IL CHITARRISTA PUGLIESE LUCIO FERRARA
NUOVI CONCERTI A NEW YORK CON HAROLD MABERN
Venerdì 24 e sabato 25 maggio appuntamento al Langham Place con il pianista Harold Mabern,
già collaboratore di Lee Morgan, Sonny Rollins, Hank Mobley, Freddie Hubbard, Miles Davis e Wes Montgomery

Proseguono i concerti statunitensi di Lucio Ferrara, direttore artistico di Orsara Jazz Workshop, che, da circa nove mesi, vive stabilmente a New York, dove si è esibito una cinquantina di volte in numerosi club condividendo il palco con musicisti prestigiosi. Venerdì 24 e sabato 25 maggio al Langham Place il chitarrista pugliese sarà alla guida di quartetto composto da John Webber (basso), Joe Farnsworth (drums) e da un ospite eccezionale, il pianista Harold Mabern, uno degli artisti fondamentali della grande stagione del jazz anni sessanta che durante la sua lunga carriera ha suonato e registrato con artisti del calibro di Lee Morgan, Sonny Rollins, Hank Mobley, Freddie Hubbard, Miles Davis e Wes Montgomery.
Il primo brano di Jazz che ho ascoltato è stato “In Your Own Sweet Way” suonato da Wes Montgomery (a quei tempi in un paese piccolo come il mio non era facile trovare dischi di Jazz)", racconta Lucio Ferrara. "Credo fosse in un giorno di autunno dei primi anni ottanta, da quel giorno non ho più smesso di amare il Jazz, la chitarra e la musica in generale. Ho cominciato ad ascoltare i dischi di Wes Montgomery e tra i pianisti che suonavano con lui c’era un musicista che ha sempre attirato la mia attenzione per l’eleganza, era uno dei sideman più richiesti. Da un anno sono a stabilmente a New York e quel pianista è ancora attivissimo nella scena Newyorkese. Si chiama Harold Mabern. Lui è una leggenda del Jazz. Suonare con lui a New York dopo quasi trent’anni da quel giorno di autunno è una felicità che solo la musica ti può regalare. Insieme a Harold Mabern ci sarà una delle ritmiche più importanti in città e non solo, Joe Farnsworth e John Webber. Insieme suoneremo brani originali miei e di Mabern e ovviamente alcuni brani di Wes Montgomery”.
Chitarrista, compositore, nato a Orsara Di Puglia, Lucio Ferrara ha studiato clarinetto prima di passare alla chitarra. Si trasferisce a Bologna dove si diploma in Jazz al Conservatorio. Da qualche anno vive a New York esibendosi con successo in diversi jazz clubs tra cui Small's, Dizzy's Club, Minton's Playhouse, Setai Hotel e Fat Cat. Ha collaborato con numerosi musicisti tra cui Lee Konitz, Harry Allen, Jerry Bergonzi, Greg Hutchinson, Joe Magnarelli e Peter Bernstein. Ha pubblicato due dischi a proprio nome, il suo ultimo cd come leader, "It's All right with me", realizzato con Antonio Ciacca e Lee Konitz ha ottenuto eccellenti recensioni sulla stampa specializzata. Intensa anche l'attività didattica, Dal 2004 insegna chitarra Jazz ai Seminari Internazionali di Orsara Jazz, al Lagos Jazz Festival nel 2009 e 2010 (Portogallo) e Tuscia in Jazz Winter 2012. E’ stato Direttore dei seminari di Tuscia in Jazz e La Spezia Jazz nel 2010 e 2011. Ha insegnato per quattro anni al conservatorio di Cosenza e per un anno al Conservatorio di Rovigo. Dal 2004 è direttore dei seminari internazionali di Orsara Musica, festival giunto alla XXIV edizione. La decima edizione di Orsara Jazz Summer Camp, che si terrà dal 29 luglio al 3 agosto, anche quest'anno ospita musicisti nazionali e internazionali come Jerry Bergonzi, Antonio Ciacca, Rachel Gould, Reuben Rogers, Greg Hutchinson, Joe Magnarelli, Michele Corcella. Info e iscrizioni www.orsaramusica.it
&nbsp
commenti | | Read More...

Seminari di Contrabasso Jazz 2013, intervista allievi

Penulis : comunicatiseo on martedì 21 maggio 2013 | 11:20

martedì 21 maggio 2013

X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP (29 LUGLIO – 3 AGOSTO 2013)
SCONTI SPECIALI ENTRO IL 30 APRILE 2013!
DISPONIBILI PACCHETTI ALL INCLUSIVE (VITTO/ALLOGGIO)
Info & Iscrizioni su: www.orsaramusica.it
REUBEN ROGERS, GREGORY HUTCHINSON, JERRY BERGONZI, ANTONIO CIACCA, RACHEL GOULD, LUCIO FERRARA, JOE MAGNARELLI, MICHELE CORCELLA i maestri dei Seminari Internazionali all’interno del X ORSARA JAZZ SUMMER CAMP, dal 29 luglio al 3 agosto 2013. Numerose le attività all’interno dei Seminari residenziali con Combo, Masterclass, Laboratori, Jam Session e Workshop Final Concert. Musicisti straordinari (docenti della Juilliard School e New England Conservatory, capiscuola dell’improvvisazione) che conducono momenti di studio e di approfondimento, coordinano gruppi di insieme, arrangiano e suonano a tempo pieno con gli allievi dei seminari, in un ambiente internazionale e stimolante fra i piaceri della cucina slow food e il fresco delle colline daune.
INTERVISTA ad ISABELLA RIZZO (ALLIEVA di ORSARA JAZZ SUMMER CAMP)
Ci fa piacere presentare alcune significative interviste a musicisti che hanno frequentato i corsi dei Seminari Internazionali di Orsara Jazz. Attraverso le loro risposte si possono cogliere tutti i vantaggi dell’esperienza fatta ad Orsara e si può intravedere il percorso professionale ed artistico, in alcuni casi già prestigioso e importante dal punto di vista produttivo. Un aspetto interessante che accomuna molti dei musicisti che hanno frequentato come allievi l’Orsara Jazz Summer Camp è l’approccio internazionale e la visione cosmopolita del loro fare musica, e questo ci da particolarmente soddisfazione. In questo caso si tratta di Isabella Rizzo, protagonista dei seminari 2012, borsista al Manitoba Jazz Summer Camp 2013 di Winnipeg in Canada. NOME: Isabella COGNOME: Rizzo IL TUO CURRICULUM IN 375 CARATTERI: Nata a Torino il 22/03/78 ho iniziato a studiare nel 2008 contrabbasso jazz con A. Zunino, A. Maiorino, M. Battisti. Nell’ottobre 2011 ho iniziato gli studi classici con il Prof. E. Ferraris. Mi sono esibita in vari jazz festival italiani ed internazionali ed in molti jazz club e teatri. Alcune collaborazioni: Emanuele Cisi, Giampaolo Casati, Jason Brown, Luigi Bonafede, Rick Stone, Attila Rieger, Ross Pederson, Claudio Chiara, Enzo Zirilli, Simona Premazzi, ecc..
  1. Raccontaci dei tuoi inizi musicali: come si è manifestato il tuo interessa per la musica…
Si è manifestato con un fortissimo istinto che mi ha portato all’età di 3 anni a riprodurre tutte le melodie che sentivo e che mi piacevano su una piccola tastiera giocattolo. Di lì in avanti la musica avrebbe sempre fatto parte della mia vita.
  1. Per te la musica è una passione o una professione?
E’ sempre stata una passione, non ho mai pensato di farla diventare una professione fino all’età di 30 anni, quando una serie di circostanze concomitanti mi hanno aperto gli occhi e fatto capire delle cose. Ora sto cercando di farne la mia unica professione. Anche se ci ho messo del tempo ho trovato la mia strada.
  1. Quali sono i tuoi interessi oltre la musica?
Tutto quanto è legato al jazz ed ai grandi jazzisti. Le loro storie personali sono fantastiche, ti fanno capire come il jazz sia profondamente legato alla vita ed all’esistenza di ciascuno di noi.
  1. Chi è il tuo (o i tuoi) musicista preferito?
Ce ne sono troppi: volendo parlare del mio strumento, devo dire che Ray Brown mi fa sempre venire i brividi! Ma poi ce ne sono tanti altri: Ben Webster, Art Blakey, Monk, Lee Morgan…..ma solo per citarne alcuni, i primi che mi vengono in mente ora.
  1. Parliamo un po’ della tua esperienza ai Seminari di Orsara… come ci sei arrivata?
Per sentito dire, voci di amici musicisti sul “da farsi per l’estate”. Ho dato un’occhiata agli insegnanti del 2011, al rapporto qualità-prezzo che effettivamente sembrava ottimo, e così è stato.
    1. Cosa ha significato per il tuo percorso artistico?
Per me Orsara ha significato tantissimo. Intanto la settimana di seminario, a contatto tutto il giorno con musicisti incredibili provenienti anche da oltre oceano, è in grado già da sola di farti progredire nel modo di pensare il jazz e, quindi, di suonarlo. Poi personalmente ho avuto tutte le soddisfazioni che un allievo potesse desiderare. L’esperienza alle cantine Bentivoglio di Bologna nel 2011, che è stata fantastica. E l’Italian jazz Days di New York nel 2012. New York è in grado di cambiare profondamente il tuo modo di suonare. Ad agosto dovrò poi andare al Summer Camp di Manitoba, in Canada, e sarà certamente un’altra esperienza fantastica. Tutto questo per me ha avuto origine ad Orsara.
    1. E per quello umano?
Il lato umano penso sia un’altra grande qualità dei seminari di Orsara. Rispetto ad altre esperienze che ho avuto ad Orsara ho sempre avvertito un ambiente rilassato ed amichevole, non competitivo (o almeno non nel senso negativo del termine): il massimo per sentirsi a proprio agio e per suonare bene divertendosi. In particolare nel 2012 sono nate delle bellissime amicizie, si è creato un gruppo davvero compatto. I ricordi belli sono tanti!
  1. Un consiglio per altri che come te vogliono approfondire il discorso musicale…
Viaggiare, conoscere tanti musicisti. Avere la curiosità e non la paura delconfronto, vederlo per quello che è veramente: una occasione d’oro per crescere a livello sia musicale che umano. Attingere il più possibile dai grandi musicisti.
  1. A questo punto della tua esperienza ti va di parlarci dei progetti per il futuro?
Continuare a crescere e suonare il più possibile, viaggiare, suonare con musicisti sempre più bravi ed in posti sempre più belli. Jazz dalla mattina alla mattina.
commenti | | Read More...

Anastasio Farini fà vibrare la sua chitarra!

Penulis : DEFOXRECORDS on mercoledì 15 maggio 2013 | 03:25

mercoledì 15 maggio 2013


DEFOX RECORDS e HEART OF STEEL RECORDS hanno il piacere di annunciare il debut album di ANASTASIO FARINI, grande chitarrista greco!
Il lavoro si intitola "Lil' Angel" e sarà disponibile nei migliori digital stores nel mesi di Maggio e per l'esattezza il 20!
L'album di Farini contiene brani che ci conducono al sound aureo degli 80's, un Hard Rock melodico con riffs energici, con influenze a sprazzi legate al neoclassico (vedi Malmsteen), e al rock cromato di gente come Impellitteri e Norum.

Molti gli ospiti alla voce, primo fra tutti il legendario Reuben Archer dei cult heores della NWOBHM, gli indimenticabili Stampede,
poi Rob Mancini, Pelle Saether (Grand Design), Darren Grant (Eruption,Daz Of Oz), Dean Mess e George Gakis.



Il video della titletrack stà avendo molto successo nel web, totalizzando decine di migliaia di visualizzazioni


la news ufficiale è : http://defoxrecords.blogspot.it/2013/04/we-are-pleased-to-announce-debut-album.html

commenti | | Read More...

Penulis : Alessandra Trevisan on martedì 14 maggio 2013 | 12:25

martedì 14 maggio 2013


Musica ai Frari 2013 (settima edizione)
Caligola Circolo Culturale in collaborazione con Parrocchia dei Frari di Venezia
Venezia, Basilica dei Frari
inizio concerti ore 21.15
martedì 11 giugno
Solo
Marco Ponchiroli (pianoforte)
venerdì 14 giugno
A Fable
Tigran (pianoforte)
con la gentile collaborazione del Centro studi e documentazione della Cultura Armena di Venezia
venerdì 21 giugno
Invenzioni a due voci
Giovanni Falzone (tromba), Francesco Bearzatti (sax tenore, clarino)
La settima edizione della rassegna organizzata dalla Parrocchia dei Frari, Fucina Frari con la collaborazione del Circolo Caligola di Mestre, prosegue sulla strada del rispetto di una dimensione acustica dell’ambiente della prestigiosa Basilica Dei Frari, e si muoverà tra musica classica e jazz, ospitando artisti di pregio.
Due saranno gli eventi con protagonista il pianoforte. Il primo con il pianista veneziano Marco Ponchiroli l’11 giugno, che presenterà l’album «Solo»,  edito da Caligola Records a fine 2012, in cui si misura con brani originali per un autoritratto in musica. Sulla scena dal 1995 con il primo album «Fast Marghera», è stato ed è accompagnatore di numerose cantanti: ricordiamo per tutte le brasiliane Luma e Rosa Emilia, ma anche Enrica Bacchia, con cui ha un inciso il pregevole «Like You». Ponchiroli ha anche avuto un’importante esperienza nel pop, suonando con i Pitura Freska al Festival di Sanremo e ha collaborato con il sassofonista Gigi Sella, i cui risultati sono contenuti nel disco «Warm up», e con jazzisti quali David Boato, Nicola Fazzini e Bebo Baldan («The Italian Jazz Art»),  Roberto Caon e Marco Carlesso («Slash Art 3»). Sembra ormai giunto il momento per lui, musicista maturo e completo, di affrontare la difficile sfida del piano–solo. Ponchiroli attinge dal grande bagaglio della musica classica che fa parte della sua formazione unendolo al jazz, genere in cui ha trovato la sua strada, sempre nella direzione di uno stile unico e personale, per un soliloquio sincero ed avvincente.
Il secondo con ospite il 14 giugno, il giovane ma famosissimo pianista armeno (classe 1987) Tigran Hamasyan in arte Tigran. Già a Mestre nel 2012 per la rassegna “Jazz Groove”, Tigran è stato indicato da Chick Corea, Herbie Hancock e Brad Mehldau come promessa del jazz mondiale, in grado di coniugare abilmente e sapientemente folclore, tradizione jazzistica e innovazione, appresa nella città di New York che lo accoglie da qualche anno. Vincitore di prestigiosi premi internazionali (nel 2002 si è aggiudicato la Martial Solal International Jazz Piano Competition di Parigi) e di casa spesso in Francia, si è esibito negli anni con musicisti del calibro di Pierre Michelot e Daniel Humair, Dhafer Youssef e Lars Danielsson e molti altri. Nel 2006 pubblica il suo primo album da leader, in quartetto con il sassofonista Ben Wendel; nel 2007 un nuovo disco, questa volta nella più classica formazione del trio con contrabbasso e batteria, «New Era», mentre nel suo terzo lavoro, più complesso, «Red Hail», inciso con il nuovo gruppo Aratta Rebirth, riesce a mescolare con grande perizia il jazz al rock ed alla musica popolare del suo paese d’origine. A fine 2011 ha tuttavia pubblicato l’extended play «EP No. 1» tra jazz, elettronica, loop, rock, che testimonia le sue frequentazioni avantgarde e sperimentali, titolo del nuovo tour in quintetto in corso è «Shadow Theater», anche album in uscita a fine 2013.
Tigran torna tuttavia a Venezia con «A fable», progetto e album del 2011 edito da Verve, con cui si è aggiudicato il French Grammy Award 2012. I brani del disco traggono ispirazione sia dalle melodie popolari sia dalla poesia del suo paese; vi figurano composizioni originali, brani del folklore tradizionale sapientemente rielaborati ma anche una raffinata interpretazione di standard jazz tra cui Someday my prince will come, secondo una logica che Tigran riassume così: “Ogni brano racconta una storia. Tutte le persone sono colpite dalla favole, perché sono semplici ed allo stesso tempo profonde”.
A chiudere la rassegna il duo formato dai jazzisti Francesco Berzatti al sassofono e clarino e Giovanni Falzonealla tromba, con “Invenzioni a due voci”. Il progetto, ancora inedito su disco, prende il titolo da Bach, e nasce dall’esigenza di creare un dialogo musicale paritario, in cui i due affiatati musicisti uniscono i loro ampi orizzonti espressivi, dalla classica-contemporanea al jazz, virando talvolta anche verso il rock. A Falzone spettano l’ideazione del duo e le composizioni, a entrambi lo sviluppo creativo.
Nato in Germania ma cresciuto ad Aragona (Agrigento), dal 1996 al 2004 Giovanni Falzone ha fatto parte dell’Orchestra Sinfonica di Milano, coltivando nel contempo l’interesse per il jazz, poi diventato il suo esclusivo campo d’azione. Musicista dagli ampi orizzonti espressivi, manifesta influenze provenienti dal jazz come dalla musica classico-contemporanea e dal rock, di cui si trovano tracce nell’ormai ampia discografia: dagli album incisi per la Soul Note (tra i quali Suite For Bird e R-Evolution Suite) alle riletture di pagine di Jimi Hendrix e Miles Davis (Around Jimi) e di Ornette Coleman (Around Ornette). Di più recente concepimento, non ancora disco, è un progetto orchestrale dedicato ai Led Zeppelin.
Francesco Bearzatti, nato a Pordenone, ma oggi stabile a Parigi, è un altro versatile talento la cui musica si nutre di molteplici ingredienti, in primis jazz e rock nelle loro varie declinazioni. Inizialmente attivo come componente di numerosi gruppi, si è imposto come leader di formazioni proprie, dal Bizart Trio (con i francesi Emmanuel Bex e Aldo Romano) ai Sax Pistols e al Tinissima Quartet. Con quest’ultima, tra le più pregevoli oggi in circolazione e di cui fa parte lo stesso Falzone, ha inciso gli album Suite For Tina ModottiX (Suite For Malcolm) e il nuovissimoMonk ’n Roll.
InfoCaligola 3403829357 – 3356101053, info@caligola.it ; Fucina Frari 0412728615
Biglietti, posto unico non numerato: 11 giugno, € 5; 14 e 21 giugno, € 20 intero, € 15 ridotto (under 25).
Riduzioni per i possessori di JAZZIT card: info qui http://www.jazzit.it/jazzit-card-convenzioni.html).
Prevendite presso il circuito VivaTicket (www.vivaticket.it, call center 899.666.805), che dispone di molti punti vendita abilitati anche nell’area veneta e nazionale (elenco completo nel sito). Segnaliamo gli amici del negozio di dischi “Good Music”, in via Brenta Vecchia a Mestre, e la tabaccheria Mander in via Cappuccina.
Segnaliamo anche gli sportelli Hellovenezia: Agenzia Vela via Verdi-Mestre; Venezia-P.le Roma, Ferrovia Santa Lucia, Località Parisi, Tronchetto, Lido; Chioggia Vigo; Sottomarina; Dolo. Uffici IAT come indicato nel sito di Vivaiticket.
commenti | | Read More...

SPAZI JAZZ al BOMBEN 6 giugno - 4 luglio 2013: tre venti di pregio a Treviso


Fondazione Benetton Studi Ricerche in collaborazione con Caligola Circolo Culturale

SPAZI JAZZ al BOMBEN
giugno-luglio 2013

Giovedì 06 giugno
Francesca Bertazzo Hart Quartet  “The Grace of Gryce”
Francesca  Bertazzo Hart (voce, chitarra), Ettore Martin (sax
tenore), Beppe Pilotto (contrabbasso), Marco Carlesso (batteria)
Giovedì 20 giugno
Alessia Obino Trio “Duke Ellington’s sound of love”
Alessia Obino (voce), Luigi Vitale (vibrafono), Alessandro
Turchet (contrabbasso)
Giovedì 04 luglio
Marcello Benetti Quartet ”Shuffled”
Rex Gregory (clarino), Jeff Albert (trombone)
Helen Gillet (violoncello), Marcello Benetti (batteria)
Giardino della Fondazione Benetton Studi Ricerche
in caso di maltempo: Auditorium di Palazzo Bomben
Via Cornarotta 7, Treviso
Inizio concerti ore 21.00.
Biglietti intero € 8, ridotto € 5 (under 25)
La Fondazione Benetton Studi Ricerche, in collaborazione con Caligola Circolo Culturale, propone per il secondo anno consecutivo un ciclo di concerti jazz nel giardino della sua sede. Saranno re gli appuntamenti che animeranno l’intima cornice del giardino di Palazzo Bomben, e avranno luogo il giovedì; tre concerti con protagonisti alcuni musicisti molto legati al territorio veneto, che hanno saputo tuttavia trovare una collocazione artistica nazionale ed internazionale.
Il primo evento, il 6 giugno con il quartetto di Francesca Bertazzo Hart che presenta il più recente progetto e disco «The Grace of Gryce» (Caligola Records, 2012), album che giunge nel pieno della sua maturità artistica e che si muove tra originali e standard con un occhio sempre attento alla tradizione. Bertazzo, cantante e chitarrista di pregio, allieva di Tiziana Ghilioni e Francesca Oliveri, è stata assistente tra le altre di Sheila Jordan; è celebre per il suo scat fluido ed energico che l’ha imposta sin dai suoi esordi – è sulla scena dal ’97 – e continua a connotarla come una voce unica nel panorama italiano, e che le è valso da biglietto da visita per molte frequentazioni all’estero, dalla Polonia a New York. Ad affiancarla in questo viaggio, alcuni compagni di sempre: Beppe Pilotto al contrabbasso, Marco Carlesso alla batteria e Ettore Martin al sax tenore.
Il secondo, il 20 giugno con Alessia Obino Trio «Duke Ellington’s sound of love». Alessia Obino è cantante, compositrice e versatile improvvisatrice, che si divide tra il Veneto, Bologna e – più recentemente – Londra; è stata allieva di Jay Clayton, Maria Pia de Vito, Phil Minton, Peter Churchill e molti altri e per Caligola Records ha inciso nel 2010 il suo primo album di inediti, «Echoes». Questo live sarà un omaggio in chiave peculiare ad un compositore tra i più stupefacenti della storia del jazz. La dimensione del trio costituisce uno spazio prezioso dove forma e libertà, arrangiamento e freschezza improvvisativa si incontrano: è infatti questo il territorio privilegiato dai musicisti coinvolti in questo progetto in cui figurano Luigi Vitale al vibrafono e Alessandro Turchet al contrabbasso, orientato verso la purezza interpretativa e la giocosa ed estemporanea rielaborazione di brani famosi e non, che mantiene viva l’anima musicale e la caratura di Ellington.
Chiude il ciclo il quartetto del batterista veneto ma di stanza a New Orléans Marcello Benetti, il 4 luglio: la formazione presenta a Treviso «Shuffled», album (Caligola Records, 2011) e progetto che fa da ponte tra l’Italia e gli USA. I brani, tutti originali, sono firmati da Benetti; il quartetto è completato da due quotati jazzisti della Louisiana Rex Gregory al clarino e Jeff Albert al trombone, e dalla duttile violoncellista belga Helen Gillet. La loro è una dimensione acustica ma cangiante secondo una visione musicale insolitamente aperta ed onnivora, propria di chi, pur frequentando l’avanguardia, non ha mai rinnegato le proprie radici, che affondano nel blues, nel funky e nel klezmer, musiche da cui anzi questo gruppo continua a trarre ispirazione e linfa vitale, evolvendo anche il precedente lavoro «Supuesto blue» (Caligola Records, 2009).
Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, fax 0422.579483
www.fbsr.it e–mail: fbsr@fbsr.it
Associazione Caligola, cell. 340.3829357, fax 041.962205
www.caligola.it e–mail: info@caligola.it
commenti | | Read More...

ENRICO RAVA AL TONIOLO DI MESTRE in "LESTER!" il 27 maggio, a chiusura di JAZZ GROOVE 2013



COMUNE DI VENEZIA, ASSESSORATO ALLE ATTIVITà CULTURALI
TEATRO TONIOLO
CALIGOLA CIRCOLO CULTURALE


ENRICO RAVA & PMJL Parco della Musica Jazz Lab
"Lester!"  Omaggio a Lester Bowie
Enrico Rava (tromba), Mauro Ottolini (arrangiamenti, trombone), Andrea Tofanelli (tromba), Daniele Tittarelli (sax alto), Dan Kinzelman (sax tenore), Marcello Giannini (chitarra), Franz Bazzani (tastiere), Giovanni Guidi (pianoforte), Stefano Senni (contrabbasso), Zeno de Rossi (batteria)
Lunedì 27 maggio, ore 21.00
TEATRO TONIOLO, MESTRE - VENEZIA
Il Comune di Venezia, Assessorato alle Attività Culturali in collaborazione con il Caligola Circolo Culturale presentano al teatro Toniolo di Mestre, lunedì 27 maggio, la prima triveneta di "LESTER! Omaggio a Lester Bowie". Si tratta dell'attesissimo ultimo progetto di Enrico Rava & PMJL Parco della Musica Jazz Lab in memoria di Lester Bowie (1941–1999), uno dei trombettisti e compositori tra i più rivoluzionari del jazz degli ultimi quarant’anni.
Il concerto chiuderà così la stagione della rassegna “Jazz Groove” e sarà un’occasione unica di ritorno del grande jazz al Teatro Toniolo. 
Il viaggio attraverso la musica di Bowie ha debuttato lo scorso dicembre a Roma: si tratta di un progetto che prosegue un percorso già iniziato nel 2011 con "We Want Michael" dedicato a Michael Jackson, in cui il grande carisma musicale di Enrico Rava si misura con due geni del Novecento per un tributo di straordinarietà intensità.
Questo nuovo lavoro ripresenta alcuni brani di Lester Bowie, sapientemente arrangiati da Mauro Ottolini, scelti insieme al manager dell’Art Ensemble of Chicago – che proprio Bowie fondò –, Isio Saba, e al fratello di Lester, il trombonista Joseph Bowie.
Gli ascoltatori potranno così scoprire la visionaria poliedricità di questo rivoluzionario musicista neroamericano, in grado di spaziare attraverso tutti i generi musicali sempre contaminandoli: sono infatti in scaletta composizioni scritte sia per l’AEoC sia per la Brass Fantasy, composta da 15 fiati e altro gruppo storico di Lester, ma anche Strawberry Mango in puro stile reggae, un riarrangiamento di Bowie di Saving all my love for you di Whitney Houston e il misconosciuto tema medioevale di Silver Threads and Golden Needles.
Ad anticipare il concerto (sempre lunedì 27 maggio), un appuntamento con Enrico Rava e il filosofo e musicista veneziano Massimo Donà che presenteranno il libro di Rava Incontri con musicisti straordinari. La storia del mio jazz (Feltrinelli, 2011), presso il Centro Culturale Candiani alle 18.00.
Biglietti 
euro 25 intero, euro 20 ridotto
Riduzioni per studenti under 25, possessori JazzIT Card
GaT Giovani a Teatro euro 2,50 www.giovaniateatro.it
Informazioni 
Biglietteria Toniolo, tel. 041971666, www.teatrotoniolo.info 
Caligola, tel. 3403829357 / 3356101053, www.caligola.it, info@caligola.it
Prevendite
Biglietteria Toniolo con orario 11-12.30 e 17-19.30, chiuso il lunedì
Circuito Vivaticket www.vivaticket.it
commenti | | Read More...

Il nuovo album dei Comefromonkeys è disponibile online

Penulis : Paige on lunedì 13 maggio 2013 | 07:19

lunedì 13 maggio 2013

Audio Ferox, etichetta rock indipendente, è lieta di annunciare l’uscita di “Fock Age”, l’album d’esordio dei  Comefromonkeys.

Il progetto Comefromonkeys nasce nel 2008: durante i primi anni di vita la band subisce alcune variazioni  nella formazione, fino ad assestarsi definitivamente con la formazione attuale composta da Johnny Rango, Dodo, Topa e Gnaghi (rispettivamente: Francesco, Stefano, Paolo ed Eros).
Nel 2010 i ragazzi completano il loro primo progetto  registrando l’album d’esordio “Fock Age” e subito cominciano il tour per promuovere l’album.
Con “Fock Age” i Comefromonkeys affrontano temi universali, come i desideri che non riusciamo a realizzare e la noia di una vita che non ci soddisfa pienamente; ma sanno anche divertirci con tono scanzonato e sarcastico con le tracce “Doggy Style” “Human Brain” o “Crop Circle”.
“Fock Age” è un disco funk-rock in cui traspare l’ispirazione data da artisti come i Red Hot Chilli Peppers e i Rage Against The Machine. L’eccezione è il brano intitolato “Never Say” che ha invece una forte impronta grunge.

“Fock Age” è finalmente disponibile in versione digitale in tutti i migliori negozi online del mondo.
commenti | | Read More...

ISOLA ROCK FESTIVAL venerdì 23 e sabato 24 agosto 2013!

Penulis : DEFOXRECORDS on giovedì 2 maggio 2013 | 10:31

giovedì 2 maggio 2013


Segnatevi sul calendario venerdì 23 e sabato 24 agosto 2013!
Siamo lieti di annunciare l’ottava edizione dell’ ISOLA ROCK !

Manifestazione ad INGRESSO GRATUITO organizzata dall’Associazione “I Butei” di Isola della Scala (VR) una realtà che opera dagli anni ’90 sul territorio facendo beneficienza e volontariato. 
Un 2013 pieno di novità per “I Butei” ad iniziare dal CAMBIO DI LOCATION! 
A far da scenografia alla manifestazione non sarà più il campo sportivo comunale ma una Villa del ‘700 con uno splendido parco! Stiamo parlando di  Villa Boschi (via Boschi Isola della Scala – VR www.villaboschi.com) che ospita da molti anni eventi di ogni genere, ideale per ospitare le 13 bands provenienti da tutto il territorio nazionale che si esibiranno nella prossima edizione. 

Come di consueto tutte le bands proporranno musica originale perché il nostro scopo è anche quello di dar voce ai gruppi underground. 
Quest’anno, con molto piacere, ci siamo spinti anche fuori dai confini italiani ospitando sul nostro palco gli Eagleheart, band della Repubblica Ceca, con l’augurio di poter continuare nelle prossime edizioni ad inserire artisti provenienti da altre parti d’Europa, sempre dando il dovuto spazio al panorama rock/metal di “casa nostra”.


Due giorni di ottima musica incorniciati dai ricchi stands eno-gastronomici con l’inimitabile “piattone de I Butei” per cenare a prezzi anti-crisi, dance show, body painting, ricchi shops e dai numerosi artisti che esporranno fotografie, dipinti e loro creazioni! 
Hotel convenzionato con possibilità di prenotare già da subito! 

NOVITA’ 2013: Ecco a voi il ROCK-EXPO!
Iniziativa ideata e realizzata da “I Butei” in collaborazione con Musicians Army e rivolta a tutte le bands, solisti e artisti ”homemade” che vogliono promuovere il loro materiale.
Durante la manifestazione verrà allestita un’area dedicata ed attrezzata per tutti coloro che vogliono esporre il merchandising della loro band o altre creazioni artistiche.
Basta contattarci per chiedere le info sulla modalità di prenotazione e sulla disponibilità degli spazi.

Per qualsiasi informazione:
associazioneibutei@gmail.com
tel – 340 4059188

L’incasso sarà INTERAMENTE  devoluto in beneficienza a realtà locali!


BILL  della manifestazione:

Venerdì 23 Agosto - Apertura stands H:15:00 / Inizio concerti H: 19:00

MATERDEA (TO Elvish Rock – Pagan Rhymes)                     www.materdea.com
BULLFROG (VR Hard Rock)    
www.bullfrogband.it
HYPNOTHETICALL (VI Prog Metal)                                  www.hypnotheticall.it
RUDE FOREFATHERS (MN Swedecore)         
ANTICLOCKWISE (BG Prog Thrash)          
BURN OF BLACK (PD Alternative Thrash Metal )               www.burnofblack.com

Sabato 24 Agosto - Apertura stands H: 11:00 / Inizio concerti H: 18:00

ALTERIA (MI Crossover)   
www.alteria.it
EAGLEHEART (Rep. Ceca Power Metal)    
www.eagleheart.eu
DARK AGES (VR Prog Metal)                                       www.darkagesrock.com
SANGE MAIN MACHINE (BO Heavy Rock)                                    www.sange.it
ENDANGERED PIRATES (UD Pirat Metal)  www.facebook.com/endangeredpirates
LA STRANGE (MN Melodic Rock)                                www.lastrangemusic.com
VENUS MOUNTAINS  (BS Hard Rock)   
www.venusmountains.com


ISOLA ROCK è supportata da:

ROCK HARD-HEART OF STEEL RECORDS-MADHOUSE-MUSICIANS ARMY-METALLARI FRIULI-HAPPY PHOTOGRAPHY STUDIO-YASTARADIO.COM-DRACMA RECORDS-BRUCE TATTOO STUDIO-OVER-ZONE-MATERIALE RESISTENTE Heavy Metal Radio-PARTY TIME RENT-PUNISHMENT 18-ROCK DISTRICT-TENATA S.N.C.-TRUEMETAL-ROBA DA ROCKER

Quest’anno per le ferie non scegliete un' isola qualsiasi…
venite all' ISOLA ROCK!
commenti | | Read More...

Diffusione

I comunicati pubblicati su comunicati stampa musica vengono ripostati sulla nostra pagina facebook e su altri siti/blog del nostro network in costante crescita.

Il nostro network:
Millennium News
Refeed Italia
Music 24/7


Pubblicità

Video Gratis
Il tuo sito!


Il tuo link testuale
(pubblicizza su Comunicati Stampa Musica)

Trova CSMusica su

Directory Qui Blog Italiani Directory Gratuita Sullarete.it La directory italiana. Directory Gratuita la directory giovane
è alla moda !
Richiedi l'accredito e comincia a pubblicare i tuoi comunicati stampa. Comunicati Stampa Musica

ALTRO DA VISITARE

Video Gratis
Black Metal Label
Aprire una pizzeria ad Amsterdam
Conversano - Borgo In Puglia
(C) (P) 2013 Comunicati Stampa Musica. Powered by Blogger.
 
Design Template by panjz-online | Support by creating website | Powered by Blogger